Share This Post

Lions

Banche e Clienti:il rapporto nella crisi

convegno lions

Banche e Clienti:il rapporto nella crisi

immagine1

(* fare clic sulle immagini per ingrandirle)

Una numerosa affluenza di pubblico costituito sia da esperti ed operatori nel settore che da privati cittadini ha caratterizzato il convegno “Banche e Clienti:il rapporto nella crisi” organizzato  dal Lions  Club Ragusa Host e tenutosi il 5  marzo scorso a Ragusa.

 

Illustri  i relatori che hanno aderito all’invito degli organizzatori ed  in particolare:

-il Dott. Antonio Cinque, titolare della sede regionale di Palermo della Banca d’Italia, che ha illustrato con ampiezza di dati lo stato attuale dell’economia siciliana, dalla cui analisi è scaturito un messaggio di speranza giustificato dalla inversione di tendenza degli indicatori registrata nel corso dell’ultimo anno e che lascia presagire l’inizio della ripresa economica anche nella nostra regione.

relatori 2

Il Prof. Avv. Fabrizio Maimeri, ordinario di diritto del mercato finanziario presso l’Università G. Marconi di Roma, che ha affrontato il delicato tema della gestione delle patologie creditizie  ed in particolare della composizione della conflittualità  tra crisi dell’impresa e sovra indebitamento del debitore civile. Dalla chiara esposizione del relatore è emerso sia il mutato sentimento che vede nelle controversie tra banche e clienti questi ultimi come soggetti deboli destinatari di tutela che le lacune  della norma , anziché facilitare la suddetta azione difensiva equiparando il privato cittadino con l’impresa appesantisce l’azione degli organi giudicanti costretti ad applicare le medesime procedure sia nei casi in cui sono coinvolte le grandi imprese sia in quelle in cui è implicato il cittadino che si è sovra indebitato.

relatore

Il Dott.  Prof. Giuseppe Bocuzzi,Direttore Generale del Fondo Interbancario di Tutela dei depositi,  ha esposto le nuove regole di gestione e finanziamento delle crisi bancarie nel contesto dell’Unione Bancaria Europea, trattando il delicato tema del coinvolgimento dei clienti delle banche nella eventuale crisi dell’Istituto, presso il quale hanno depositato i loro risparmi. Il Relatore ha fornito  un chiaro quadro dell’esistente sistema di salvaguardia mirante a prevenire la crisi degli Istituti  bancari, sistema che, di conseguenza, è idoneo a proteggere anche i risparmi dei privati cittadini.

immagine 3

Il Presidente del Lions Club Ragusa Host ing. Rosario Tumino si è dichiarato molto soddisfatto dell’esito del convegno pensato come servizio mirante a rispondere al bisogno di conoscenza, fortemente sentito da parte della collettività, delle nuove regole e delle istruzioni per l’uso a tutela e dei patrimoni dei singoli e del sistema creditizio in genere, che può trarre solo vantaggio  e stabilità da una accresciuta informazione  finanziaria dei cittadini. “Bisogna ripristinare la fiducia tra i cittadino ed il sistema, messa a dura prova dalla lunga crisi finanziaria e dagli ultimi accadimenti riguardanti il coinvolgimento dei risparmiatori nella crisi di alcune banche, perché non è possibile altra strada se non quella di un corretto e  trasparente rapporto tra cliente e banca fondato su una adeguata conoscenza finanziaria del privato cittadino”.

Una numerosa affluenza di pubblico costituito sia da esperti ed operatori nel settore che da privati cittadini ha caratterizzato il convegno “Banche e Clienti:il rapporto nella crisi” organizzato dal Lions Club Ragusa Host e tenutosi il 5 marzo scorso a Ragusa. Illustri i relatori che hanno aderito all’invito degli organizzatori ed in particolare: -il Dott. Antonio Cinque, titolare della sede regionale di Palermo della Banca d’Italia, che ha illustrato con ampiezza di dati lo stato attuale dell’economia siciliana, dalla cui analisi è scaturito un messaggio di speranza giustificato dalla inversione di tendenza degli indicatori registrata nel corso dell’ultimo anno e che lascia presagire l’inizio della ripresa economica anche nella nostra regione. Il Prof. Avv. Fabrizio Maimeri, ordinario di diritto del mercato finanziario presso l’Università G. Marconi di Roma, che ha affrontato il delicato tema della gestione delle patologie creditizie ed in particolare della composizione della conflittualità tra crisi dell’impresa e sovra indebitamento del debitore civile. Dalla chiara esposizione del relatore è emerso sia il mutato sentimento che vede nelle controversie tra banche e clienti questi ultimi come soggetti deboli destinatari di tutela che le lacune della norma , anziché facilitare la suddetta azione difensiva equiparando il privato cittadino con l’impresa appesantisce l’azione degli organi giudicanti costretti ad applicare le medesime procedure sia nei casi in cui sono coinvolte le grandi imprese sia in quelle in cui è implicato il cittadino che si è sovra indebitato. Il Dott. Prof. Giuseppe Bocuzzi,Direttore Generale del Fondo Interbancario di Tutela dei Ddepositi, ha esposto le nuove regole di gestione e finanziamento delle crisi bancarie nel contesto dell’Unione Bancaria Europea, trattando il delicato tema del coinvolgimento dei clienti delle banche nella eventuale crisi dell’Istituto, presso il quale hanno depositato i loro risparmi. Il Relatore ha fornito un chiaro quadro dell’esistente sistema di salvaguardia mirante a prevenire la crisi degli Istituti bancari, sistema che, di conseguenza, è idoneo a proteggere anche i risparmi dei privati cittadini. Il Presidente del Lions Club Ragusa Host ing. Rosario Tumino si è dichiarato molto soddisfatto dell’esito del convegno pensato come servizio mirante a rispondere al bisogno di conoscenza, fortemente sentito da parte della collettività, delle nuove regole e delle istruzioni per l’uso a tutela e dei patrimoni dei singoli e del sistema creditizio in genere, che può trarre solo vantaggio e stabilità da una accresciuta informazione finanziaria dei cittadini. “Bisogna ripristinare la fiducia tra i cittadino ed il sistema, messa a dura prova dalla lunga crisi finanziaria e dagli ultimi accadimenti riguardanti il coinvolgimento dei risparmiatori nella crisi di alcune banche, perché non è possibile altra strada se non quella di un corretto e trasparente rapporto tra cliente e banca fondato su una adeguata conoscenza finanziaria del privato cittadino”. Il Dott. Salvatore Garrone, coordinatore del comitato organizzatore dell’evento, nel ringraziare i relatori che, nell’accettare l’invito, hanno fornito l’occasione alla nostra comunità di ascoltare dalla viva voce dei protagonisti i più recenti sviluppi nelle rispettive discipline, ammette la propria soddisfazione per il felice esito del convegno che compensa gli sforzi organizzativi sostenuti. Ringrazia altresì la Banca Agricola Popolare di Ragusa per l’importante sostegno fornito al convegno, stigmatizzando la costante presenza dell’Istituto a fianco delle iniziative miranti allo sviluppo socio economico della nostra economia.2

Il Dott. Salvatore Garrone, coordinatore del comitato  organizzatore dell’evento, nel ringraziare i relatori che, nell’accettare l’invito, hanno fornito l’occasione alla nostra comunità di ascoltare dalla viva voce dei protagonisti i più recenti sviluppi nelle rispettive discipline, ammette la propria  soddisfazione per il felice esito del convegno che compensa gli sforzi organizzativi sostenuti.

Ringrazia altresì la Banca Agricola Popolare di Ragusa per l’importante sostegno fornito al convegno, stigmatizzando la costante presenza dell’Istituto a fianco delle iniziative miranti allo sviluppo socio economico della nostra economia.

arezzo

Altre immagini sul convegno:

immagine5

immagine3

immagine 4

ignazio caloggero

immagine 6

immagine 7

immagine 7

otto

nove

A breve sarà inserito il video del convegno.

Condividi sui Social

Share This Post

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>